We support browsers, not dinosaurs. Please update your browser if you want to see the content of this webpage correctly.

Antivirus per server Linux di nuova generazione

Anche se i server Linux sono in genere considerati più sicuri contro virus e malware, nessun dispositivo è completamente impenetrabile. Utilizza senza preoccupazioni i sistemi Linux con la nostra protezione degli endpoint di livello superiore.

Garanzia di rimborso entro 30 giorni

Sappiamo cosa vuoi vedere

Supporta sia i sistemi a 32 bit che a 64 bit
Supporta vari sistemi operativi, come Red Hat, Debian e Ubuntu
È in grado di rilevare il malware nei sistemi a doppio avvio con altri sistemi operativi
Sviluppato e aggiornato costantemente
Avast Business Antivirus per Linux
233,99

Sicurezza aziendale Linux

Mantieni i sistemi Linux sempre protetti con la nostra soluzione antivirus leggera. La nostra tecnologia CommunityIQ offre protezione anti-malware per Linux in tempo reale e velocizza le workstation proteggendo i file nel server, utilizzando meno potenza con supporto multicore.

Scansione di base
Servizio di scansione antivirus su richiesta con un'utilità della riga di comando per Linux che si integra con i server email tramite AMaViS. I client si connettono al socket UNIX del servizio per eseguire scansioni di base e tramite l'utilità della riga di comando ottenendo risultati immediati.
Protezione per file server
Scanner dei file in tempo reale che esegue la scansione dei file scritti in qualsiasi punto di montaggio monitorato. Supporta la protezione del file system "in scrittura" basata su fanotify, progettata per l'utilizzo con i file server, per proteggere i file in modo efficiente sia in Samba che in NFS.

Come funziona l'antivirus per Linux?

Tutto quello che devi sapere sull'antivirus di nuova generazione per server Linux

Avast Business Antivirus per server Linux si installa in due passaggi:
1) Aggiungi il repository Avast ai repository di sistema.
2) Ottieni i pacchetti desiderati dal repository.

Il formato del file di configurazione è INI ed è ad esempio composto dalle voci KEYWORD = VALUE, ciascuna su una riga separata. Le righe che iniziano con ';' vengono trattate come commenti e vengono ignorate. È possibile raggruppare le chiavi in sezioni denominate in modo arbitrario. Il nome della sezione viene visualizzato in una riga apposita, tra parentesi quadre ([ e ]).