CONTRATTO DI LICENZA CON L’UTENTE FINALE

Versione 1.6 (ultima revisione: 4 gennaio 2018)

Accordo di licenza con l’utente finale

Leggere con attenzione i termini e le condizioni del presente Accordo di licenza con l’utente finale (l’“Accordo”) prima di utilizzare la Soluzione (come definita di seguito). Il presente è un contratto legalmente vincolante. Accettando elettronicamente, installando o utilizzando la Soluzione, l’utente accetta tutti i termini e le condizioni del presente Accordo per conto di se stesso e di qualsiasi altra persona fisica o giuridica rappresentata dall’utente o per il cui Dispositivo l’utente abbia acquistato la Soluzione (di seguito denominati collettivamente l’“utente”). Qualora non accetti i termini e le condizioni dell’Accordo, l’utente non potrà continuare il processo di installazione né utilizzare la Soluzione e dovrà eliminare o distruggere tutte le copie della Soluzione in suo possesso o sotto il suo controllo.

Il presente Accordo si riferisce all’utilizzo da parte dell’utente di specifici prodotti software o servizi, inclusi eventuali aggiornamenti (ognuno dei quali di seguito denominato “Soluzione”) in relazione ai quali l’utente accetta il presente Accordo, e della relativa Documentazione. Ai fini del presente Accordo, per “Fornitore” si intende l’entità identificata qui che fornisce la Soluzione all’utente; per “Documentazione” si intendono eventuali manuali per l’utente e istruzioni forniti con la Soluzione; e per “Condizioni applicabili” si intendono, collettivamente, il Periodo di abbonamento oltre ai tipi di Dispositivi, al Numero consentito di dispositivi e ad altri termini, condizioni e documenti relativi alla transazione accettati al momento dell’acquisto della Soluzione (inclusi eventuali termini e condizioni di vendita), nonché alle altre limitazioni descritte all’Articolo 2 e alla Documentazione.

Il presente Accordo è composto da due parti. Gli Articoli da 1 a 12 del presente Accordo si applicano a tutte le Soluzioni, comprese quelle elencate di seguito. L’Articolo 13 contiene ulteriori termini e condizioni che si applicano a Soluzioni o categorie di Soluzioni specifiche, tra cui Software, servizi e altri prodotti di terzi (Articolo 13.1); CloudCare e Managed Workplace (Articolo 13.2); Browser Cleanup (Articolo 13.3); WiFi Finder (Articolo 13.4); Avast Family Shield (Articolo 13.5); App mobili (Articolo 13.6); Technician Edition (Articolo 13.7); Piano di protezione (Articolo 13.8); Supporto tecnico Premium (Articolo 13.9); e Accesso remoto; Software di assistenza (Articolo 13.10). Il presente Accordo sostituisce qualsivoglia altro accordo precedentemente stipulato in relazione a una versione precedente della Soluzione.

Il Fornitore ha la facoltà di modificare il presente Accordo in qualsiasi momento con preavviso trasmesso all’utente ai sensi del presente Accordo e l’utilizzo continuativo della Soluzione interessata entro 30 giorni dalla data del suddetto preavviso costituisce accettazione da parte dell’utente delle eventuali modifiche del presente Accordo. Il Fornitore potrebbe richiedere che l’utente accetti l’Accordo modificato per continuare a utilizzare qualsiasi Soluzione interessata precedentemente acquistata. Qualora l’utente non accetti la modifica del presente Accordo, il Fornitore ha il diritto di interrompere l’utilizzo della Soluzione interessata da parte dell’utente, che potrà ottenere un rimborso per la parte della quota di abbonamento pagata relativa alla porzione non scaduta o non utilizzata del Periodo di abbonamento, attenendosi alle istruzioni disponibili qui.

1. Licenza

Il Fornitore concede all’utente una licenza non esclusiva per l’utilizzo della Soluzione e della Documentazione per il periodo di tempo concordato indicato nelle Condizioni applicabili, incluse eventuali estensioni o rinnovi del periodo concordato (il “Periodo di abbonamento”), a condizione che l’utente accetti i termini e le condizioni del presente Accordo.

2. Utilizzo consentito della Soluzione

2.1. L’utente può utilizzare la Soluzione su, o per supportare, il numero massimo concordato (il “Numero consentito di dispositivi”) di telefoni cellulari, smartphone, tablet, dispositivi di rete mobile, altri dispositivi mobili (ognuno dei quali di seguito denominato “Dispositivo mobile”), personal computer, dispositivi connessi a Internet o altri dispositivi compatibili con la Soluzione (ognuno dei quali, inclusi tutti i Dispositivi mobili, di seguito denominato “Dispositivo”) indicati nelle Condizioni applicabili esclusivamente:

2.1.1. Nel caso di Soluzioni contrassegnate dal Fornitore per uso commerciale o aziendale (ognuna delle quali di seguito denominata “Soluzione aziendale”) da parte dell’utente o delle relative affiliate (vale a dire persone giuridiche che controllano l’utente, sono controllate dall’utente o sono sotto il controllo comune dell’utente) per finalità aziendali interne. Nel caso del suddetto utilizzo della Soluzione aziendale da parte di un’affiliata dell’utente, quest’ultimo è responsabile dell’adempimento del presente Accordo da parte della sua affiliata e qualsivoglia violazione da parte dell’affiliata sarà considerata una violazione da parte dell’utente. Eventuali obblighi del Fornitore ai sensi del presente Accordo saranno attribuibili esclusivamente all’utente e non alle relative affiliate che utilizzano la Soluzione aziendale in virtù dei termini e condizioni del presente Accordo.

2.1.2. Nel caso di tutte le altre Soluzioni (ognuna delle quali di seguito denominata “Soluzione per il consumatore”) utilizzate dall’utente o dai membri della famiglia per finalità personali e non commerciali.

2.2. L’utente è autorizzato a creare una copia di backup della Soluzione.

2.3. A condizione che la Soluzione sia configurata per l’utilizzo in rete, l’utente può utilizzare la Soluzione su uno o più file server o macchine virtuali per l’utilizzo in una singola rete locale per uno solo (ma non più di uno) dei seguenti scopi:

2.3.1. Installazione permanente della Soluzione in unità disco rigido o in altri dispositivi di archiviazione per il Numero consentito di dispositivi; oppure

2.3.2. Utilizzo della Soluzione nella singola rete locale, a condizione che il numero di Dispositivi diversi in cui è utilizzata la Soluzione non sia superiore al Numero consentito di dispositivi; oppure

2.3.3. Se le Condizioni applicabili concedono all’utente il diritto di utilizzare la Soluzione per la fornitura di servizi MSP, utilizzo della Soluzione come descritto nell’Articolo 13.7.

2.4. L’UTILIZZO DELLA SOLUZIONE DA PARTE DELL’UTENTE DIVERSO DA QUANTO ESPRESSAMENTE AUTORIZZATO AI SENSI DELL’ARTICOLO 2 DEL PRESENTE ACCORDO, OVVERO QUALSIASI RIVENDITA O ULTERIORE DISTRIBUZIONE DELLA SOLUZIONE, COSTITUISCE UNA VIOLAZIONE MATERIALE DEL PRESENTE ACCORDO E POTREBBE VIOLARE LE LEGGI VIGENTI IN MATERIA DI COPYRIGHT.

3. Aggiornamenti

Durante il Periodo di abbonamento, il Fornitore potrà fornire periodicamente, senza la previa autorizzazione o il previo consenso dell’utente, upgrade, aggiornamenti o sostituzioni per qualsiasi Soluzione (“Aggiornamento”) e in conseguenza alla distribuzione l’utente potrebbe non essere in grado di utilizzare la Soluzione o il Dispositivo in questione (o alcune funzioni del Dispositivo) fino al termine dell’installazione o dell’attivazione dell’aggiornamento. Ogni Aggiornamento verrà considerato come parte della Soluzione per tutti i fini citati nel presente Accordo. Gli aggiornamenti possono comportare sia l’aggiunta che l’eliminazione di qualsiasi caratteristica o funzionalità offerta da una Soluzione o possono sostituirla del tutto e il Fornitore determinerà il contenuto, le caratteristiche e le funzionalità della Soluzione aggiornata a sua esclusiva discrezione. Al Fornitore o al Dispositivo dell’utente non è richiesto di offrire la possibilità di rifiutare o di posticipare gli Aggiornamenti, ma in qualsiasi eventualità l’utente potrebbe avere la necessità di scaricare tutti gli Aggiornamenti disponibili e consentirne l’installazione o l’attivazione al fine di trarre il massimo beneficio dalla Soluzione. Il Fornitore può interrompere il servizio di assistenza fornito per una Soluzione finché l’utente non abbia accettato e installato o attivato tutti gli Aggiornamenti. Il Fornitore stabilirà, a suo insindacabile giudizio, se e quando sono necessari nuovi Aggiornamenti e non è tenuto a fornire alcun Aggiornamento all’utente. Il Fornitore ha la facoltà, a suo insindacabile giudizio, di sospendere la fornitura di Aggiornamenti relativi a qualsiasi versione della Soluzione diversa dalla versione più recente, o Aggiornamenti che supportino l’utilizzo della Soluzione con versioni di sistemi operativi, programmi di posta elettronica, browser e altro software con cui la Soluzione è stata progettata per funzionare.

4. Diritti di proprietà

4.1. Le Soluzioni e la Documentazione sono proprietà intellettuale del Fornitore e sono protetti dalle leggi applicabili vigenti in materia di copyright, dalle disposizioni dei trattati internazionali e da altre leggi applicabili del paese in cui la Soluzione viene utilizzata. La struttura, l’organizzazione e il codice della Soluzione costituiscono importanti segreti commerciali e informazioni riservate del Fornitore. Qualora l’utente fornisca al Fornitore commenti o suggerimenti relativi alla Soluzione, l’utente concede al Fornitore il diritto e la licenza di conservarne la proprietà e utilizzare i suddetti commenti o suggerimenti per qualsiasi scopo nei suoi prodotti o servizi attuali o futuri, senza ulteriore compenso per l’utente e senza che l’utente debba approvare tale utilizzo o mantenimento della proprietà.

4.2. Fatto salvo quanto disposto nel presente Accordo, il possesso e l’utilizzo di una Soluzione da parte dell’utente non concede all’utente alcun diritto o titolo relativamente ai diritti di proprietà intellettuale per la Soluzione o la Documentazione. Il Fornitore si riserva tutti i diritti per la Soluzione e la Documentazione, inclusi tutti i diritti di copyright, brevetto, segreto commerciale, marchio registrato e altri diritti di proprietà intellettuale associati.

5. Restrizioni

5.1. L’utente non è autorizzato a copiare né utilizzare la Soluzione o la Documentazione fatte salve le disposizioni dell’Articolo 2 del presente Accordo. Sia all’utente che a terzi è fatto divieto di: (i) utilizzare eventuali codici di attivazione, numeri di licenza, combinazioni di nome utente/password o altri codici o numeri di attivazione forniti dal Fornitore in relazione a una qualsiasi Soluzione (“Codice di attivazione”) su o per un numero di Dispositivi superiore a quello specificato nelle Condizioni applicabili; (ii) rivelare qualsiasi codice di attivazione a soggetti diversi dal Fornitore o dai rappresentanti designati dal Fornitore; (iii) fatti salvi i casi espressamente previsti dalla legge, (A) decodificare, disassemblare, decompilare, tradurre, ricostruire, trasformare o estrarre qualsiasi Soluzione, in toto o in parte (incluse tutte le firme malware e le routine di individuazione malware correlate) o (B) modificare, cambiare o comunque alterare qualsiasi Soluzione (incluse tutte le firme malware e le routine di individuazione malware correlate); (iv) tranne che nei casi autorizzati da un accordo di distribuzione, di rivendita o di altro tipo stipulato tra l’utente e il Fornitore o un altro membro del Gruppo del Fornitore, pubblicare, rivendere, distribuire, divulgare, trasmettere, comunicare, trasferire, cedere, offrire a noleggio, condividere o concedere in sublicenza qualsiasi Soluzione; (v) tranne che nei casi espressamente autorizzati dal presente Accordo (inclusi gli Articoli 13.2, 13.5 e 13.7), dalle Condizioni applicabili o da un altro accordo tra l’utente e il Fornitore o un altro membro del Gruppo del Fornitore, utilizzare qualsiasi Soluzione per gestire le strutture di terzi oppure consentire a terzi di accedere a qualsiasi Soluzione o di utilizzare quest’ultima sulla base di accordi di agenzia di servizi, multiproprietà, servizi di abbonamento, fornitura di servizi applicativi o altre modalità analoghe; (vi) utilizzare qualsiasi Soluzione per fornire o creare un prodotto o un servizio in concorrenza con la Soluzione; (vii) utilizzare qualsiasi Soluzione in maniera non conforme ai criteri di utilizzo pubblicati del Fornitore; (viii) utilizzare o tentare di utilizzare qualsiasi Soluzione al fine di caricare, archiviare o trasmettere dati, informazioni o materiali che: violano la proprietà intellettuale o altri diritti di terzi; contengono materiale di qualsiasi tipo che risulti illecito, dannoso, minatorio, offensivo, diffamatorio o discutibile da qualsiasi altro punto di vista; o altrimenti danneggiano, bloccano o interferiscono in qualsiasi modo con il funzionamento della Soluzione; (ix) ottenere o tentare di ottenere l’accesso non autorizzato a qualsiasi Soluzione, oppure a software, servizi o reti connessi o che interagiscono con tale Soluzione o a contenuti archiviati o forniti attraverso di essa, con qualsiasi mezzo, incluse strategie di hacking o spoofing o tentativi di aggirare o invalidare eventuali firewall o altre protezioni o misure di sicurezza di qualsiasi natura; (x) effettuare test o prove di benchmark, oppure divulgare o pubblicare risultati di test o prove di benchmark, relativi a qualsiasi Soluzione senza il previo consenso scritto del Fornitore; oppure (xi) invalidare o aggirare, tentare di invalidare o aggirare oppure autorizzare o assistere terzi nel tentativo di invalidare o aggirare i controlli sull’utilizzo delle copie di qualsivoglia Soluzione.

5.2. Alcune Soluzioni possono concedere all’utente o ad altri utenti privilegi amministrativi che possono, tra l’altro, consentire all’amministratore di monitorare altri Dispositivi e/o lo stato delle Soluzioni utilizzate su altri Dispositivi, ivi compresi, ad esempio, lo stato del Periodo di abbonamento, messaggi relativi alla Soluzione e Aggiornamenti. L’utente dichiara e garantisce che eserciterà tali privilegi amministrativi esclusivamente in relazione ai Dispositivi e alle Soluzioni che è autorizzato a utilizzare e per nessun altro scopo diverso da quello previsto. L’utente dichiara e garantisce altresì al Fornitore: (i) di essere autorizzato ad accettare il presente Accordo, e a installare e/o utilizzare la Soluzione nei Dispositivi, per conto dei proprietari e degli utenti dei suddetti Dispositivi amministrati; e (ii) di accettare il presente Accordo per conto: (A) dei proprietari e degli utenti dei Dispositivi amministrati; e (B) dell’utente stesso.

5.3. Alcune Soluzioni possono consentire all’utente di pubblicare o condividere pubblicamente i contenuti generati dall’utente stesso o ottenuti da altre fonti (di seguito denominati “Contenuti degli utenti”). Rimangono di proprietà dell’utente tutti gli eventuali diritti di proprietà intellettuale detenuti, ai sensi della legge in vigore, in relazione ai Contenuti degli utenti pubblicati o condivisi attraverso la Soluzione, fatti salvi i diritti, le licenze e le altre condizioni del presente Accordo, ivi compresi eventuali diritti sottesi di terzi in relazione ai Contenuti degli utenti utilizzati o modificati dall’utente. L’utente acconsente a concedere a ogni membro del Gruppo del Fornitore il diritto non esclusivo, illimitato, incondizionato, valido a livello mondiale, irrevocabile, perpetuo ed esente da royalty e la licenza di utilizzare, copiare, registrare, distribuire, riprodurre, divulgare, vendere, rivendere, fornire in sublicenza (a vari livelli), modificare, adattare, visualizzare, esibire pubblicamente, comunicare, pubblicare, trasmettere, tradurre, utilizzare per creare opere derivate e utilizzare in qualsiasi altro modo, in toto o in parte, i Contenuti degli utenti pubblicati o condivisi attraverso la Soluzione (nonché le relative opere derivate) esclusivamente al fine di fornire all’utente le Soluzioni di cui al presente Accordo. Con riferimento a qualsiasi pubblicazione o condivisione dei Contenuti degli utenti, l’utente dichiara e garantisce a ogni membro del Gruppo del Fornitore di essere maggiorenne nello stato o nella giurisdizione in cui risiede e di essere il genitore o il tutore legale (o di aver ottenuto il consenso del genitore o del tutore legale) di qualsiasi minorenne che è rappresentato nei Contenuti degli utenti pubblicati o condivisi o vi ha contribuito e che, in relazione a tali Contenuti degli utenti: (i) l’utente è l’autore e il proprietario esclusivo dei diritti di proprietà intellettuale e degli altri diritti relativi ai Contenuti degli utenti o è titolare di un diritto legittimo relativo alla pubblicazione e condivisione dei Contenuti degli utenti e acconsente a concedere a ogni membro del Gruppo del Fornitore il diritto di utilizzarli come descritto nel presente Articolo 5.3, senza che alcun membro del Gruppo del Fornitore abbia l’obbligo di ottenere il consenso di terzi e senza che ciò comporti obblighi o responsabilità per alcun membro del Gruppo del Fornitore; (ii) i Contenuti degli utenti sono corretti; (iii) i Contenuti degli utenti non violano né violeranno, con riferimento agli usi autorizzati da ciascun membro del Gruppo del Fornitore ai sensi del presente Accordo, alcun diritto di proprietà intellettuale o altro diritto di terzi; e (iv) i Contenuti degli utenti non comporteranno violazioni del presente Accordo, né arrecheranno danni personali o materiali a terzi.

6. Garanzia limitata; dichiarazione di non responsabilità ed esclusione di responsabilità

6.1. Fatta salva la parte restante del presente Articolo 6, il Fornitore garantisce all’utente che la Soluzione funzionerà, o verrà eseguita, essenzialmente secondo quanto indicato nella Documentazione per un periodo di 30 giorni successivamente all’acquisto iniziale della Soluzione da parte dell’utente. Per presentare un reclamo ai sensi della presente garanzia, l’utente è tenuto a seguire le istruzioni fornite dalla fonte da cui ha acquistato la Soluzione. Qualora la Soluzione non funzioni essenzialmente secondo quanto indicato nella Documentazione, l’intera ed esclusiva responsabilità di ogni membro del Gruppo del Fornitore e di ogni Partner del Fornitore e l’unico rimedio a disposizione dell’utente in relazione a tale garanzia saranno limitati, a discrezione del Fornitore: (i) alla sostituzione della Soluzione; o (ii) alla restituzione della Soluzione per ottenere un rimborso per la parte della quota di abbonamento pagata relativa alla porzione non scaduta o non utilizzata del Periodo di abbonamento. Questa garanzia si applica soltanto alla Soluzione consegnata in origine e non: (i) agli Aggiornamenti; (ii) a difetti derivanti dalla combinazione, dal funzionamento o dall’utilizzo della Soluzione con: (A) software, hardware o altri materiali non forniti dal Fornitore; o (B) Dispositivi, software o altri materiali non conformi ai requisiti del Fornitore indicati nella Documentazione.

6.2. FATTO SALVO QUANTO DISPOSTO NELL’ARTICOLO 6.1 DEL PRESENTE ACCORDO, I MEMBRI DEL GRUPPO DEL FORNITORE E I PARTNER DEL FORNITORE NON GARANTISCONO LE PRESTAZIONI O I RISULTATI CHE L’UTENTE PUÒ OTTENERE UTILIZZANDO LA SOLUZIONE O LA DOCUMENTAZIONE. FATTO SALVO QUANTO SANCITO NELL’ARTICOLO 6.1 DEL PRESENTE ACCORDO, LA SOLUZIONE VIENE FORNITA “COSÌ COM’È” E I MEMBRI DEL GRUPPO DEL FORNITORE E I PARTNER DEL FORNITORE NON RILASCIANO GARANZIE O CONDIZIONI, NÉ ESPRESSE NÉ IMPLICITE, E, NELLA MISURA MASSIMA CONSENTITA DALLE LEGGI VIGENTI, NON RICONOSCONO ALTRE GARANZIE E CONDIZIONI IMPLICITE PER LEGGE, GIURISPRUDENZA O IN CONFORMITÀ AL DIRITTO COMUNE O AD ALTRE TEORIE LEGALI, TRA CUI QUALSIASI GARANZIA IMPLICITA O CONDIZIONE DI NON VIOLAZIONE DEI DIRITTI DI TERZI, TITOLARITÀ, COMMERCIABILITÀ, ADEGUATA QUALITÀ O IDONEITÀ A UN PARTICOLARE SCOPO. IL FORNITORE NON OFFRE ALCUNA GARANZIA IN MERITO ALLA CONTINUITÀ OPERATIVA DELLE SOLUZIONI O ALL’ASSENZA DI ERRORI ALL’INTERNO DELLE STESSE, NÉ GARANTISCE CHE LE SOLUZIONI FUNZIONINO CORRETTAMENTE SU QUALSIASI DISPOSITIVO O CON QUALSIVOGLIA CONFIGURAZIONE PARTICOLARE DI HARDWARE E/O SOFTWARE, NÉ GARANTISCE CHE LE SOLUZIONI OFFRANO UNA PROTEZIONE TOTALE IN MERITO ALL’INTEGRITÀ DEI DATI, DELLE INFORMAZIONI O DEI CONTENUTI SELEZIONATI MEMORIZZATI O TRASMESSI VIA INTERNET.

6.3. IN DEROGA A EVENTUALI DISPOSIZIONI CONTENUTE NEL PRESENTE ACCORDO, TUTTE LE SOLUZIONI FORNITE ALL’UTENTE SENZA COSTI (IVI INCLUSE LE SOLUZIONI FORNITE COME SOLUZIONI “GRATUITE”, “TRIAL” O “BETA”) VENGONO FORNITE “NELLO STATO IN CUI SI TROVANO”, “VISTE E PIACIUTE” E “SECONDO DISPONIBILITÀ”, SENZA GARANZIA E SENZA SUPPORTO O ALTRI SERVIZI DA PARTE DEL FORNITORE.

6.4. NELLA MISURA MASSIMA CONSENTITA DALLA LEGGE, IL FORNITORE O EVENTUALI SOCIETÀ CHE CONTROLLANO, SONO CONTROLLATE O SONO SOTTO IL CONTROLLO COMUNE DEL FORNITORE (DI SEGUITO DENOMINATI COLLETTIVAMENTE IL “GRUPPO DEL FORNITORE”) O I RELATIVI AGENTI, LICENZIATARI, RAPPRESENTANTI, FORNITORI, DISTRIBUTORI, RIVENDITORI, OPERATORI DI RETE MOBILE ATTRAVERSO LA CUI RETE O I CUI SISTEMI VIENE FORNITA LA SOLUZIONE O ALTRI PARTNER COMMERCIALI DI QUALSIASI MEMBRO DEL GRUPPO DEL FORNITORE (DI SEGUITO DENOMINATI COLLETTIVAMENTE “PARTNER DEL FORNITORE”) NON SARANNO IN ALCUN CASO RESPONSABILI, NEI CONFRONTI DELL’UTENTE O DI TERZI, DI:

6.4.1. DANNI INDIRETTI, CONSEQUENZIALI, INCIDENTALI, PUNITIVI, SPECIALI O ESEMPLARI O PERDITE DI QUALSIASI TIPO, INDIPENDENTEMENTE DALLA CAUSA O DALLE ATTRIBUZIONI DI RESPONSABILITÀ;

6.4.2. DANNI DERIVANTI DA MANCATO GUADAGNO O RICAVO, PERDITA DI PRIVACY, PERDITA DI FUNZIONALITÀ DI EVENTUALI DISPOSITIVI O SOLUZIONI (COMPRESA LA SOLUZIONE), SPESE INUTILI, COSTI DERIVANTI DALLA FORNITURA DI BENI, SERVIZI O PRODOTTI DIGITALI SOSTITUTIVI, INTERRUZIONE DELL’ATTIVITÀ, DIVULGAZIONE NON AUTORIZZATA O PERDITA (INCLUSI DANNEGGIAMENTO, RIDUZIONE DELLE PRESTAZIONI O MANCATA DISPONIBILITÀ) DI DATI O INFORMAZIONI DI QUALSIASI NATURA (INDIPENDENTEMENTE DAL FATTO CHE I SUDDETTI DANNI, PERDITE, COSTI O SPESE SIANO COSTITUITI DA DANNI O PERDITE DIRETTI O INDIRETTI); OPPURE

6.4.3. ALTRO TIPO DI PERDITA ECONOMICA O NON ECONOMICA DERIVANTE DAL PRESENTE ACCORDO O DA QUALSIASI SOLUZIONE FORNITA;

ANCHE QUALORA IL MEMBRO DEL GRUPPO DEL FORNITORE O IL PARTNER DEL FORNITORE SIA STATO INFORMATO DELLA POSSIBILITÀ DEL VERIFICARSI DI TALI DANNI. IN DEROGA A QUALSIVOGLIA DISPOSIZIONE CONTRARIA CONTENUTA NEL PRESENTE ACCORDO O DI ALTRO TIPO, NESSUN MEMBRO DEL GRUPPO DEL FORNITORE O PARTNER DEL FORNITORE SARÀ IN ALCUN CASO RESPONSABILE, NEI CONFRONTI DELL’UTENTE O DI TERZI, PER EVENTUALI PERDITE O DANNI (DIRETTI O INDIRETTI) ASSOCIATI A DANNEGGIAMENTO, RIDUZIONE DELLE PRESTAZIONI, MANCATA DISPONIBILITÀ, CANCELLAZIONE, FURTO, DISTRUZIONE, ALTERAZIONE, DIVULGAZIONE O PERDITA DI DATI, NÉ PER L’EVENTUALE ACCESSO NON AUTORIZZATO AI DATI, ALLE INFORMAZIONI O AI CONTENUTI TRASMESSI, RICEVUTI O MEMORIZZATI DA O IN RELAZIONE A QUALSIASI SOLUZIONE, INDIPENDENTEMENTE DALLA CAUSA DI TALE EVENTO. NELLA MISURA MASSIMA CONSENTITA DALLA LEGGE, IN NESSUNA CIRCOSTANZA LA RESPONSABILITÀ TOTALE AGGREGATA DI QUALSIASI MEMBRO DEL GRUPPO DEL FORNITORE O PARTNER DEL FORNITORE PER TUTTE LE PERDITE O I DANNI SUBITI DALL’UTENTE O DA TERZI DERIVANTI O RELATIVI A QUALSIASI SOLUZIONE, ALL’ABBONAMENTO O AL PRESENTE ACCORDO ECCEDERÀ L’IMPORTO SUPERIORE TRA: (I) CINQUE DOLLARI STATUNITENSI (5,00 USD); E (II) L’IMPORTO DELLA QUOTA DI ABBONAMENTO VERSATA DALL’UTENTE PER I 12 MESI IMMEDIATAMENTE PRECEDENTI DEL PERIODO DI ABBONAMENTO.

6.5. LE ESCLUSIONI E LIMITAZIONI DI RESPONSABILITÀ DEI MEMBRI DEL GRUPPO DEL FORNITORE E DEI PARTNER DEL FORNITORE CONTENUTE NEL PRESENTE ACCORDO NON LIMITANO O ESCLUDONO LA POTENZIALE RESPONSABILITÀ IN CASO DI:

6.5.1. DECESSO, LESIONI PERSONALI O FRODE NELLA MISURA CONSENTITA DALLE LEGGI VIGENTI; E

6.5.2. QUALSIASI QUESTIONE CHE NON PUÒ ESSERE ALTRIMENTI LIMITATA O ESCLUSA DALLE LEGGI VIGENTI.

7. Privacy; elaborazione delle informazioni personali

7.1. L’utente riconosce e accetta che qualsiasi Soluzione può comunicare automaticamente con tecnologie basate sul cloud del Fornitore per funzionare correttamente e per rendere più efficaci le Soluzioni e gli altri prodotti e servizi del Fornitore. L’utente può negare il proprio consenso per queste comunicazioni solo disinstallando e/o disattivando la Soluzione.

7.2. Il Fornitore elabora determinati dati e informazioni (che possono includere informazioni di identificazione personale e/o dati personali) che riguardano: (i) l’utente della Soluzione e/o eventuali Dispositivi in cui viene utilizzata la Soluzione; (ii) la Soluzione e/o eventuali Dispositivi in cui viene utilizzata la Soluzione. L’informativa sulla privacy applicabile del Fornitore, disponibile qui, descrive le modalità di raccolta, utilizzo ed elaborazione di tali dati e informazioni da parte del Fornitore.

8. Rescissione

8.1. L’Accordo verrà risolto immediatamente in caso di violazione da parte dell’utente di qualsiasi obbligo specificato nel presente Accordo (ivi incluse eventuali violazioni degli obblighi dell’utente sanciti dagli Articoli 2, 5 o 9, che comporteranno la decadenza di qualsiasi diritto alla ricezione di Aggiornamenti o a un rimborso per la parte della quota di abbonamento pagata dall’utente relativa alla porzione non scaduta o non utilizzata del Periodo di abbonamento). Il Fornitore si riserva il diritto di adottare qualsiasi altro provvedimento disponibile ai sensi di legge nel caso in cui la violazione del presente Accordo da parte dell’utente incida negativamente su qualsiasi membro del Gruppo del Fornitore o Partner del Fornitore. Le esclusioni e limitazioni di responsabilità dei membri del Gruppo del Fornitore e dei Partner del Fornitore contenute nel presente Accordo rimarranno valide anche in seguito alla rescissione del presente Accordo.

8.2. Il Fornitore ha la facoltà di rescindere immediatamente il presente Accordo in qualsiasi momento, inviandone comunicazione all’utente, relativamente a una particolare Soluzione o tutte le Soluzioni, e l’intera ed esclusiva responsabilità di ogni membro del Gruppo del Fornitore e di ogni Partner del Fornitore, e l’unico rimedio a disposizione dell’utente, in relazione a tale rescissione saranno limitati a un rimborso per la parte della quota di abbonamento pagata dall’utente relativa alla porzione non scaduta o non utilizzata del Periodo di abbonamento. Dalla data di entrata in vigore della rescissione, l’utente non ha più il diritto di utilizzare qualsiasi Soluzione interessata e la relativa documentazione.

9. Diritti limitati del Governo degli Stati Uniti

Tutte le Soluzioni sono qualificate come “articoli commerciali”, ai sensi della definizione in 48 C.F.R. 2.101, consistenti in “software per computer commerciale” e “documentazione per software per computer commerciale” nell’accezione di questi termini in 48 C.F.R. 12.212. In conformità con 48 C.F.R. 12.212 e 48 C.F.R. 227.7202-1 fino a 227.7202-4, tutti gli utenti finali del Governo degli Stati Uniti acquistano le suddette Soluzioni e la relativa Documentazione esclusivamente con i diritti specificati nel presente Accordo applicabili ai clienti non governativi. L’utilizzo delle suddette Soluzioni e della relativa Documentazione costituisce l’accordo da parte dell’entità governativa statunitense che il software per computer e la documentazione per il software per computer siano commerciali e costituisce l’accettazione dei diritti e delle restrizioni specificati nel presente Accordo.

10. Controlli dell’esportazione

L’utente si impegna a rispettare tutte le leggi statunitensi e internazionali che disciplinano l’esportazione e la riesportazione delle Soluzioni, tra cui la normativa statunitense sulla gestione delle esportazioni (Export Administration Regulations), nonché le restrizioni relative all’utente finale, all’utilizzo finale e alla destinazione d’uso emesse dagli Stati Uniti e da altri governi. Senza pregiudicare la validità generale della suddetta disposizione, l’utente dichiara e garantisce: (i) di non essere incluso in alcuno degli elenchi “Denied Persons List” (soggetti banditi), “Unverified List” (soggetti non verificati), “Entity List” (società bandite), “Specially Designated Nationals List” (cittadini espressamente menzionati), “Debarred List” (soggetti esclusi) o altri elenchi pubblicati dal Governo degli Stati Uniti e (ii) si impegna a non utilizzare, esportare o riesportare alcuna Soluzione in aree geografiche, destinazioni, aziende o individui soggetti a embarghi o sanzioni commerciali da parte degli Stati Uniti e dell’Unione Europea. L’utente indennizzerà, manleverà e difenderà ogni membro del Gruppo del Fornitore da ogni e qualsiasi richiesta di risarcimento, rivendicazione, causa o azione legale, nonché da tutti i danni, le responsabilità, gli oneri e le spese derivanti dalla mancata osservanza da parte dell’utente del presente Articolo 10.

11. Convenzione di arbitrato vincolante e rinuncia al diritto di azione collettiva risarcitoria

11.1. Il presente Articolo 11 si applica a qualsiasi Controversia derivante da o correlata a qualunque Soluzione o al presente Accordo che interessi l’utente e il Fornitore. Ai fini dell’Articolo 11, per “Controversia” si intende qualsivoglia controversia, azione o altra disputa indipendentemente dalla specifica causa legale rivendicata, ovvero comprende, tra le altre potenziali cause legali o basi giuridiche, richieste di risarcimento in caso di violazione del contratto, dichiarazioni inesatte o frode, indennizzo, torto (inclusa la negligenza) e violazione di leggi o normative.

11.2. In caso di Controversia, è necessario trasmettere al Fornitore una notifica di Controversia, ovvero una dichiarazione scritta che includa nome, indirizzo e informazioni di contatto dell’utente, le motivazioni che hanno originato la Controversia e il risarcimento richiesto. La notifica di Controversia deve essere inviata al Fornitore via email all’indirizzo legal@avast.com (indicando come oggetto: Articolo 11 Notifica di controversia ai sensi dell’Accordo di licenza con l’utente finale).

11.3. LE EVENTUALI AZIONI LEGALI VOLTE A RISOLVERE O A PROPORRE IN GIUDIZIO UNA CONTROVERSIA IN QUALSIASI TRIBUNALE VERRANNO GESTITE ESCLUSIVAMENTE A LIVELLO INDIVIDUALE. L’UTENTE RINUNCIA AD AVVIARE QUALSIASI CONTROVERSIA COME PARTE DI UN’AZIONE COLLETTIVA RISARCITORIA, DI UN’AZIONE DI ARBITRATO COLLETTIVA O DI QUALSIVOGLIA ALTRA AZIONE LEGALE IN CUI LE PARTI AGISCONO O INTENDONO AGIRE IN QUALITÀ DI RAPPRESENTANTI. NESSUNA AZIONE LEGALE O PROCEDURA DI ARBITRATO VERRÀ UNITA A QUALSIASI ALTRA AZIONE LEGALE O PROCEDURA DI ARBITRATO SENZA PREVIA AUTORIZZAZIONE SCRITTA DI TUTTE LE PARTI A TUTTE LE AZIONI LEGALI O PROCEDURE DI ARBITRATO IMPLICATE.

11.4. Qualora la Controversia non venga risolta dall’utente e dal Fornitore mediante trattativa informale, qualsiasi altro tentativo di risoluzione della Controversia verrà demandato in via esclusiva a un arbitrato vincolante disciplinato dal Federal Arbitration Act (“FAA”) degli Stati Uniti, 9 U.S.C. art. 1 e segg. Fatto salvo quanto espressamente specificato di seguito nell’Articolo 11.5, l’utente dichiara di rinunciare al diritto di avviare qualsiasi Controversia (o di parteciparvi in qualità di parte o membro di un gruppo) al cospetto di un giudice o di una giuria. Tutte le Controversie verranno invece risolte al cospetto di un arbitro neutrale, la cui decisione sarà definitiva ad eccezione di un diritto al controllo giurisdizionale ai sensi del FAA. Qualsiasi tribunale dotato di giurisdizione sulle parti ha la facoltà di applicare la sentenza dell’arbitro.

11.5. La richiesta di arbitrato di cui al presente Articolo 11 è soggetta alle seguenti eccezioni:

11.5.1. L’utente può proporre in giudizio una Controversia nei tribunali civili per controversie di modesta entità, nel Paese o altra suddivisione politica analoga in cui risiede, se la Controversia soddisfa tutti i requisiti previsti per l’ammissione nei tribunali civili per controversie di modesta entità. Se avvia una richiesta di risarcimento in un tribunale civile per controversie di modesta entità, l’utente è responsabile di tutti i costi e le spese legali.

11.5.2. Tutte le Controversie relative alla presunta appropriazione indebita di proprietà intellettuale dell’utente o del Fornitore verranno risolte in tribunale.

11.5.3. Se l’utente è un consumatore che risiede nell’Unione Europea, in Norvegia, in Islanda e nel Liechtenstein, potrebbe avere diritto a dirimere la Controversia tramite una piattaforma Internet per la risoluzione online delle controversie sviluppata dalla Commissione europea (“Piattaforma ODR”). La Piattaforma ODR è pensata per facilitare la risoluzione extragiudiziale delle controversie relative ad acquisti online di beni e servizi tra consumatori e commercianti con sede nell’Unione Europea, in Norvegia, in Islanda e nel Liechtenstein. La Piattaforma ODR è disponibile all’indirizzo: http://ec.europa.eu/consumers/odr/.

11.6. Le eventuali procedure di arbitrato verranno amministrate dall’American Arbitration Association (di seguito denominata “AAA”) in conformità alle Regole di arbitrato per i consumatori” della AAA in vigore dal 1 settembre 2014, tra cui i “Costi di arbitrato (ivi comprese le Tariffe amministrative della AAA)” in vigore dal 1 settembre 2014 (di seguito denominate collettivamente “Procedure dei consumatori”).

11.6.1. Le Procedure dei consumatori prevedono determinate tariffe, alcune a carico del consumatore (l’utente) e altre a carico dell’azienda (il Fornitore). Se la richiesta di risarcimento dell’utente ha un valore massimo di 75.000 USD, il Fornitore pagherà tutte le tariffe e i costi specificati, inclusi quelli a carico del consumatore. Il Fornitore non acconsente a sostenere alcun altro costo. Se la richiesta di risarcimento dell’utente ha un valore superiore a 75.000 USD, il pagamento sarà disciplinato dalle Procedure dei consumatori.

11.6.2. Fatto salvo quanto espressamente specificato di seguito, le Procedure dei consumatori della AAA verranno applicate a qualsiasi Controversia tra le parti. Tuttavia, ai sensi della Regola di arbitrato per i consumatori R-1(e), una parte può sottoporre a un arbitro l’applicazione appropriata delle Regole di arbitrato per i consumatori per una decisione finale. In caso di conflitti con le Procedure dei consumatori, il presente Accordo avrà la priorità. L’utente acconsente ad avviare l’arbitrato esclusivamente nel Paese o altra suddivisione politica analoga in cui risiede l’utente. Le azioni di arbitrato verranno gestite tramite conferenza telefonica. Tuttavia, se le azioni vengono gestite ai sensi delle Procedure dei consumatori della AAA, l’arbitro avrà facoltà discrezionale di richiedere un’udienza di persona, qualora venisse richiesta da una delle parti.

11.6.3. L’utente e il Fornitore accettano che l’utilizzo della AAA per l’amministrazione dell’arbitrato non è parte integrante per la Convenzione di arbitrato tra le parti relativamente alle Controversie. Se la AAA non intende o non può gestire un arbitrato, l’utente e il Fornitore negozieranno in buona fede allo scopo di concordare un singolo arbitro che risolverà la Controversia come specificato nelle Procedure dei consumatori. Se le parti non riescono a concordare un arbitro, un tribunale di una giurisdizione competente può designare un arbitro, che si atterrà alle Procedure dei consumatori della AAA.

11.6.4. Qualora una o più parti del presente Articolo 11 risultino illegali, non valide o inapplicabili relativamente a tutte o ad alcune parti di una Controversia, esclusivamente in tale circostanza, le suddette parti verranno stralciate e la Controversia verrà risolta ai sensi di tutte le parti rimanenti del presente Articolo 11 e di tutte le restanti clausole del presente Accordo. Qualora tale stralcio interessi tutte o alcune parti di una Controversia sottoposta a giudizio presso un tribunale, la giurisdizione esclusiva per qualsiasi azione legale sarà quella dei tribunali della contea di New York, nello stato di New York, Stati Uniti. Ai fini di tali azioni legali, l’utente dichiara di accettare e si impegna a non contestare la giurisdizione personale dei tribunali di New York, rinuncia altresì a qualsivoglia obiezione basata su un tribunale non competente o forum non conveniens e si impegna a non richiedere il trasferimento in un altro distretto o giurisdizione.

11.7. Fatto salvo quanto riportato nei paragrafi precedenti del presente Articolo 11, qualora l’utente abbia acquistato una Soluzione per un utilizzo diverso da quello personale o domestico, le procedure di arbitrato, ivi incluso il pagamento dei costi, verranno amministrate in conformità con le Regole di arbitrato commerciali della AAA (di seguito denominate “Procedure commerciali”). Le Procedure commerciali vengono applicate correttamente a qualsiasi Controversia tra le parti e l’utente si impegna a non affermare il contrario in qualsivoglia azione legale. Tuttavia, in caso di conflitti con le Procedure commerciali, il presente Accordo avrà la priorità.

12. Informazioni generali

12.1. Avviso. Il Fornitore si riserva la facoltà di comunicare all’utente eventuali avvisi tramite posta elettronica, una finestra popup, una finestra di dialogo o altri mezzi, fermo restando che in alcuni casi l’utente potrebbe essere in grado di visualizzare tali avvisi solo dopo aver avviato la Soluzione. Tali avvisi saranno considerati recapitati il giorno in cui il Fornitore li rende accessibili per la prima volta tramite una Soluzione, indipendentemente dal momento in cui l’avviso viene effettivamente visualizzato dall’utente.

12.2. Domande relative al presente Accordo. Per eventuali domande relative al presente Accordo o per richiedere informazioni al Fornitore, scrivere a Avast Software s.r.o., Pikrtova 1737/1a, Praga 4, codice postale 140 00, Repubblica Ceca, email: support@avast.com, tel.: +420 274 005 777 oppure visitare la pagina dell’assistenza all’indirizzo www.avast.com/support.

12.3. Accordi distinti. Se l’utente ha acquistato due o più Soluzioni, anche nell’ambito di una singola transazione, o ha acquistato abbonamenti per una Soluzione attraverso più transazioni, potrebbe aver accettato più volte il presente Accordo di licenza con l’utente finale. Sebbene i termini e le condizioni accettati dall’utente possano essere simili o identici, ogni volta che ha accettato i termini e le condizioni del presente Accordo di licenza con l’utente finale, l’utente ha stipulato un accordo diverso e distinto con il Fornitore della Soluzione in questione. 

12.4. Intero contratto. Il presente Accordo costituisce l’intero contratto tra l’utente e il Fornitore per quanto riguarda l’utilizzo della Soluzione e della Documentazione. Il presente Accordo sostituisce qualsivoglia comunicazione scritta o orale, proposta, garanzia o dichiarazione precedente o contemporanea in relazione all’installazione e/o all’utilizzo della Soluzione o della Documentazione da parte dell’utente. Fatto salvo quanto sopra riportato, nessuna parte del presente Accordo potrà andare a detrimento di eventuali diritti di cui l’utente potrebbe godere ai sensi della legislazione vigente per la protezione dei consumatori o altre leggi applicabili nella giurisdizione dell’utente che non possano essere derogate per contratto. Il presente Accordo, le Condizioni applicabili e la Documentazione, nella misura massima ragionevolmente praticabile, verranno interpretati ai fini della coerenza reciproca, ma in caso di conflitto troveranno applicazione secondo il seguente ordine di precedenza: (i) le Condizioni applicabili; (ii) il presente Accordo; e (iii) la Documentazione.

12.5. Interpretazione. I titoli o intestazioni riportati nel presente Accordo non incidono sull’interpretazione dello stesso. L’utilizzo del maschile si intende riferito anche al femminile e viceversa. I termini definiti al singolare si intendono riferiti anche al plurale e viceversa. La definizione di una parola o espressione si intende riferita anche alle altre forme grammaticali della stessa. Le parole “include” e “inclusi” saranno da intendersi come seguite dalle parole “in via esemplificativa”. Qualsiasi riferimento all’“utilizzo” di software, Soluzioni o Aggiornamenti da parte dell’utente è da intendersi come comprendente l’installazione di tale software, Soluzioni o Aggiornamenti da parte dell’utente (a meno che non sia richiesta una diversa interpretazione in base al contesto). Il presente Accordo è stato originariamente redatto in lingua inglese. Benché il Fornitore possa fornire una o più versioni tradotte del presente Accordo per agevolare l’utente, in caso di discrepanza o altra divergenza farà fede la versione in lingua inglese del presente Accordo. In caso di ambiguità o dubbi sulle finalità o sull’interpretazione del presente Accordo in sede di procedimento giudiziario o in altra sede, le condizioni del presente Accordo saranno da intendersi come stipulate congiuntamente dalle parti e non dovrà essere avanzata alcuna presunzione o onere di prova a vantaggio o svantaggio di una o dell’altra parte in virtù della titolarità di una qualsiasi delle disposizioni del presente Accordo.

12.6. Divisibilità. Qualora una clausola del presente Accordo sia ritenuta illegale, non valida o non applicabile in base a qualsiasi legge vigente, tale clausola non verrà considerata come parte del presente Accordo, ma le restanti disposizioni del presente Accordo resteranno valide e applicabili nella misura massima consentita dalla legge vigente.

12.7. Impossibilità. Il Fornitore non sarà in nessun caso responsabile dell’eventuale mancato funzionamento o del rallentamento delle prestazioni dovuto, in toto o in parte, a guasti degli impianti (incluse le interruzioni della corrente elettrica), problemi di connessione a Internet, problemi legati alle telecomunicazioni o ai servizi di Information Technology, guasti delle apparecchiature per le telecomunicazioni o l’Information Technology, scioperi o altre agitazioni sindacali (tra cui, a titolo esemplificativo e non esaustivo, scioperi o altre agitazioni sindacali che interessino membri del Gruppo del Fornitore o Partner del Fornitore), avvenimenti bellici o atti di terrorismo, attacchi di tipo Denial of Service o altri attacchi o violazioni dei servizi di Information Technology che interessino membri del Gruppo del Fornitore o Partner del Fornitore, inondazioni, sabotaggi, incendi, calamità naturali o altri disastri o cause di forza maggiore oltre il ragionevole controllo di qualsiasi membro del Gruppo del Fornitore o Partner del Fornitore.

12.8. Rinuncia. La mancata applicazione o richiesta di applicazione rigorosa di un termine, condizione o clausola del presente Accordo da parte di una delle parti contraenti non deve essere interpretata come una deroga o rinuncia al futuro adempimento dell’Accordo, e i restanti termini, condizioni e clausole del presente Accordo rimarranno vincolanti ed efficaci a tutti gli effetti. Nessuna rinuncia a qualsivoglia termine o condizione del presente Accordo da parte di una delle parti contraenti potrà essere considerata efficace a qualsiasi fine salvo se redatta per iscritto e sottoscritta dalla suddetta parte. L’eventuale rinuncia di una parte contraente alla rivalsa per la violazione di una clausola del presente Accordo concessa dalla controparte in un’occasione non deve essere interpretata come una rinuncia a qualsiasi successiva violazione della stessa clausola o di qualsiasi altra clausola del presente Accordo.

12.9. Trasferimento. L’utente non può trasferire i propri obblighi o diritti ai sensi di questo Accordo senza previo consenso scritto del Fornitore. Il Fornitore potrà, a sua esclusiva discrezione, trasferire il presente Accordo in qualsiasi momento senza il previo consenso scritto dell’utente.

12.10. Esclusione di beneficiari terzi. Nessuna parte del presente Accordo, espressa o implicita, conferirà, né intende conferire, ad alcun soggetto diverso dall’utente, dai membri del Gruppo del Fornitore e dai Partner del Fornitore alcun diritto, beneficio o rimedio di qualsiasi natura ai sensi o in ragione del presente Accordo. Nessun soggetto diverso dall’utente, dal Fornitore e dai membri del Gruppo del Fornitore ha la facoltà di intentare causa ai sensi del presente Accordo.  Il Fornitore ha diritto (senza alcun obbligo) di esercitare eventuali diritti, rimedi, limitazioni ed esclusioni di responsabilità e difese legali di qualsiasi membro del Gruppo del Fornitore o Partner del Fornitore ai sensi del presente Accordo, inclusi eventuali diritti e rimedi per perdite, danni o richieste di risarcimento subiti o sostenuti da qualsiasi membro del Gruppo del Fornitore o Partner del Fornitore: (i) derivanti da o in relazione al mancato rispetto da parte dell’utente dei termini e delle condizioni del presente Accordo; o (ii) che l’utente è tenuto a indennizzare ai sensi del presente Accordo.  In nessun caso le perdite, i danni o le richieste di risarcimento saranno considerati esclusi in quanto perdite o danni indiretti, consequenziali o incidentali ai sensi dell’Articolo 6.4.1 come risultato del fatto che tali perdite, danni o richieste di risarcimento siano stati subiti o sostenuti da un altro membro del Gruppo del Fornitore o Partner del Fornitore anziché dal Fornitore.

12.11. Legge disciplinante. La legge disciplinante del presente Accordo è il diritto sostanziale dello Stato di New York, Stati Uniti. Il presente Accordo non è disciplinato dalla Convenzione delle Nazioni Unite sui contratti per la compravendita internazionale di merci, la cui applicazione è espressamente esclusa.

12.12. Connessione Internet. Ai fini del funzionamento di determinate Soluzioni potrebbe essere necessaria una connessione attiva e stabile a Internet. È pertanto responsabilità dell’utente garantire che tale connessione sia sempre disponibile.

12.13. Nomi dei prodotti. Il Fornitore potrebbe occasionalmente modificare il nome di una Soluzione oppure modificare il nome o il logo applicati alla Soluzione con il nome o il logo di un altro membro del gruppo del fornitore o di un Partner del Fornitore. Queste modifiche non comportano variazioni dell’abbonamento per qualsiasi Soluzione, del Periodo di abbonamento o del presente Accordo e non concedono in alcun modo all’utente il diritto di terminare l’abbonamento per una Soluzione, il Periodo di abbonamento o il presente Accordo.

13. Condizioni speciali

Le seguenti condizioni speciali si applicano a determinate Soluzioni. In caso di divergenza tra le condizioni speciali e le restanti disposizioni del presente Accordo, troveranno applicazione e prevarranno le condizioni speciali relativamente alle Soluzioni interessate da dette condizioni speciali.

13.1. Software, servizi e altri prodotti di terzi. Alcune Soluzioni offrono all’utente l’opportunità di acquistare software, servizi e altri prodotti forniti da terzi. L’utente riconosce che la terza parte applicabile è l’unica responsabile delle offerte presentate e che il Fornitore non rilascia alcuna dichiarazione o garanzia relativamente a tali offerte e non accetta alcuna responsabilità in merito ad esse. Qualora l’utente acquisti o utilizzi una qualsiasi delle suddette offerte di terzi, le offerte e il relativo utilizzo da parte dell’utente saranno disciplinati da eventuali contratti di licenza, condizioni di utilizzo, informative sulla privacy e/o altri termini e condizioni richieste dai suddetti terzi.

13.2. CloudCare e Managed Workplace. Il presente Articolo 13.2 si applica nella misura in cui le Condizioni applicabili autorizzano l’utilizzo di CloudCare o Managed Workplace per l’erogazione di Servizi MSP a terze parti.

13.2.1. Nell’accezione del presente Articolo 13.2:

(a) Per “Servizi Avast Business” si intendono i Servizi HD e/o i Servizi NOC in base al contesto.

(b) Per “Cliente” si intende una terza parte alla quale vengono forniti o si desidera fornire i Servizi MSP.

(c) Per “Servizi HD” si intendono i servizi di supporto tecnico forniti dal Fornitore o da un relativo fornitore terzo all’utente a favore di uno o più Clienti, in tutti i casi descritti nella Documentazione in base alle modifiche che il Fornitore si riserva di apportare periodicamente.

(d) Per “Servizi MSP” si intendono i servizi gestiti che l’utente fornisce ai suoi Clienti tramite le Soluzioni (ivi inclusi, come applicabile, i Servizi Avast Business).

(e) Per “Servizi NOC” si intendono i servizi di monitoraggio e gestione di Dispositivi remoti forniti dal Fornitore o da un relativo fornitore terzo all’utente a favore di uno o più Clienti, in tutti i casi descritti nella Documentazione in base alle modifiche che il Fornitore si riserva di apportare periodicamente.

(f) Per “Contratto di assistenza” si intende un contratto tra l’utente e un Cliente che, tra le altre cose, descrive chiaramente i servizi che l’utente ha accettato di fornire al Cliente.

13.2.2. Il Fornitore, ai sensi delle clausole del presente Accordo, concede all’utente una licenza limitata, non esclusiva e non trasferibile (senza alcun diritto di sublicenza) durante il Periodo di abbonamento che consente di utilizzare le Soluzioni in questione (ivi inclusi, come applicabile, i Servizi Avast Business o CCleaner Business Edition) per fornire ai Clienti i Servizi MSP.

13.2.3. Il Fornitore, ai sensi dei termini e delle condizioni del presente Accordo, fornirà all’utente le Soluzioni (ivi inclusi, come applicabile, i Servizi Avast Business o CCleaner Business Edition) a vantaggio dei Clienti.

13.2.4. L’utente, ai sensi dei termini e delle condizioni del presente Accordo, si impegna a:

(a) Richiedere che: (i) ogni Cliente (incluso l’utente stesso, laddove applicabile) che riceve una Soluzione esegua o in alternativa si vincoli alla versione corrente del presente Accordo; e (ii) ogni Cliente al quale si è accettato di fornire le Soluzioni esegua o in alternativa si vincoli a un Contratto di assistenza. Fermo restando quanto sopra, l’utente ha la facoltà di accettare l’Accordo di licenza con l’utente finale del Fornitore per conto del Cliente solo se espressamente autorizzato dal Cliente nel Contratto di assistenza o in altro modo. Il Contratto di assistenza dovrà: (i) contenere clausole con un livello di protezione degli interessi del Gruppo del Fornitore come minimo equivalente a quello del presente Accordo e (ii) autorizzare espressamente l’utente e il Gruppo del Fornitore a riprodurre, trasmettere, archiviare ed elaborare i dati e le informazioni del Cliente in relazione all’esecuzione e alle prestazioni di qualsiasi Soluzione.

(b) Nel rapporto tra l’utente e il Fornitore, avere la responsabilità esclusiva di: (i) eseguire gli obblighi ai sensi del Contratto di assistenza; (ii) assicurare che tutti i Clienti e l’utente stesso rispettino le leggi applicabili relativamente al monitoraggio dei dipendenti e di altre terze parti e dei Dispositivi correlati; (iii) eseguire attività e obblighi assegnati ai Clienti e all’utente stesso dall’Accordo, dalle Condizioni applicabili e dalla Documentazione; e (iv) alla scadenza o alla risoluzione del Contratto di assistenza applicabile, terminare la fornitura di qualsiasi Soluzione e rimuovere o far rimuovere o disattivare al Cliente qualsiasi Soluzione dai Dispositivi nei quali è utilizzata.

13.3. Browser Cleanup. Quando l’utente utilizza il componente aggiuntivo Browser Cleanup (“BCU”), autorizza BCU a modificare l’impostazione del browser esistente sulla base di quella nuova.

13.4. WiFi Finder. WiFi Finder consente agli utenti di assistere altri utenti a ottenere l’accesso a Internet tramite la condivisione di dati relativi alle reti WiFi. Se l’utente sceglie di condividere i dati sulle reti WiFi con altri utenti, avrà la responsabilità esclusiva di garantire che non vengano violati eventuali diritti di terzi relativi a tali reti WiFi o ai dati condivisi. I membri del Gruppo del Fornitore non si assumono in alcun modo la responsabilità dell’adempimento da parte dell’utente dei termini e delle condizioni applicabili all’utilizzo di tali reti WiFi o dei dati condivisi.

13.5. Avast Family Shield.

13.5.1. Avast Family Shield è destinato all’utilizzo per finalità personali e non commerciali da parte di genitori per la protezione dei figli, di tutori legali per la protezione delle persone sotto la loro tutela o di adulti per la protezione di altri adulti da cui hanno ricevuto un consenso pienamente informato. L’utente non deve utilizzare Avast Family Shield per finalità diverse da quelle specificate e i membri del Gruppo del Fornitore non accettano alcuna responsabilità per qualsiasi utilizzo non autorizzato o illegale. 

13.5.2. Utilizzando Avast Family Shield, l’utente dichiara e garantisce: (i) di aver già compiuto 18 anni; e (ii) di avere l’autorità, e di fornire il proprio consenso, per la raccolta di dati relativi a qualsiasi persona inclusa nell’account Avast Family Shield, tra cui eventuali persone di età inferiore a 13 anni. L’utente riconosce che i membri del Gruppo del Fornitore potranno raccogliere, utilizzare e rivelare la posizione geografica e altre informazioni necessarie per consentire il funzionamento e la fornitura delle funzionalità di Avast Family Shield.

13.5.3. L’utente riconosce che: (i) i risultati ottenuti da Avast Family Shield, inclusi dati e messaggistica, potrebbero non essere accurati, tempestivi o affidabili; (ii) alcuni contenuti che l’utente considera discutibili o da bloccare potrebbero non essere sempre bloccati da Avast Family Shield; (iii) Avast Family Shield talvolta può bloccare contenuti che l’utente potrebbe considerare accettabili; e (iv) poiché i contenuti di terze parti possono subire modifiche senza preavviso, il Fornitore non può garantire che le categorie di contenuti e i filtri dei contenuti siano sempre aggiornati con le modifiche dei contenuti di terze parti. Se si ritiene che Avast Family Shield classifichi un sito o un servizio in modo errato, contattare il Fornitore tramite email all’indirizzo familyshieldhelp@avast.com.

13.6. App mobili. Il presente Articolo 13.6 si applica a qualsiasi Soluzione progettata per l’utilizzo con Dispositivi mobili.

13.6.1. Per qualsiasi Soluzione scaricata da Google Play (http://play.google.com), la licenza concessa dal presente Accordo sostituisce qualsiasi altro diritto di utilizzo di una Soluzione altrimenti concesso ai sensi delle condizioni relative alle applicazioni scaricate da Google Play Store.

13.6.2. Per qualsiasi Soluzione scaricata dal negozio Apple App Store, sono applicabili le seguenti condizioni:

(a) Le licenze concesse dal presente Accordo vengono conferite esclusivamente quali licenze non esclusive e non trasferibili che consentono di utilizzare la Soluzione su qualsiasi iPhone, iPod Touch o altro Dispositivo Apple in possesso dell’utente o controllato da quest’ultimo, conformemente alle Regole relative all’utilizzo specificate nelle Condizioni di servizio del negozio Apple App Store, disponibili online all’indirizzo http://www.apple.com/legal/internet-services/itunes/us/terms.html o attraverso altri siti o altri mezzi messi a disposizione dell’utente da Apple.

(b) Il presente Accordo viene stipulato esclusivamente tra le Parti, non con Apple. Il Fornitore, non Apple, è il solo responsabile della Soluzione e del contenuto della stessa.

(c) Apple non ha alcun obbligo di fornire servizi di manutenzione o assistenza in relazione alla Soluzione.

(d) Qualora la Soluzione non sia conforme ad alcuna garanzia applicabile, l’utente può notificare Apple, e Apple rimborserà all’utente il prezzo d’acquisto della Soluzione. Nella misura massima consentita dalle leggi in vigore, Apple declina qualsiasi altro obbligo di garanzia in relazione alla Soluzione e, tra l’utente, il Fornitore e Apple, qualsiasi richiesta di risarcimento, perdita, responsabilità, danno, costo o spesa attribuibile alla mancata conformità ad una qualsivoglia garanzia rientrerà nell’esclusiva responsabilità del Fornitore.

(e) Il Fornitore, e non Apple, è responsabile della gestione delle eventuali richieste di risarcimento dell’utente o di terzi in relazione alla Soluzione di proprietà dell’utente e/o utilizzata dall’utente, ivi comprese: (i) richieste di risarcimento per danni causati dai prodotti; (ii) qualsiasi richiesta di risarcimento per la mancata conformità della Soluzione a requisiti di leggi o regolamenti in vigore; e (iii) richieste di risarcimento avanzate ai sensi delle norme a tutela dei consumatori o di norme analoghe.

(f) In caso di richieste di risarcimento avanzate da terzi a titolo della presunta violazione, da parte della Soluzione in possesso dell’utente e utilizzata da quest’ultimo, dei diritti di proprietà intellettuale dei terzi in questione, il Fornitore, e non Apple, sarà l’unico responsabile degli accertamenti, della difesa, della liquidazione e della revoca di dette richieste di risarcimento per violazione di diritti di proprietà intellettuale.

(g) L’utente deve attenersi a qualsivoglia condizione applicabile di terzi durante l’utilizzo della Soluzione. Ad esempio, nel caso di una Soluzione VOIP, l’utente non deve violare il contratto del servizio dati wireless durante l’utilizzo della Soluzione.

(h) Apple e le controllate di Apple sono beneficiari terzi del presente Accordo e, al momento dell’accettazione dei termini e delle condizioni del presente Accordo da parte dell’utente, Apple avrà il diritto (e tale diritto è inteso come accettato) di applicare il presente Accordo contro l’utente in qualità di beneficiario terzo.

13.6.3. Per le Soluzioni scaricate tramite Amazon Appstore, Amazon può designare determinate condizioni di utilizzo per il cliente relative ad Amazon Appstore come “Condizioni EULA predefinite”. Tali Condizioni EULA predefinite si applicano all’utilizzo delle Soluzioni acquistate dall’utente tramite Amazon Appstore. Le Condizioni EULA predefinite specificano, tra le altre cose, che il Fornitore è il licenziatario della Soluzione e che Amazon non figura come parte contraente del presente Accordo. In caso di conflitti tra le Condizioni EULA predefinite e il presente Accordo, nell’ambito di tali conflitti troveranno applicazione e prevarranno le Condizioni EULA predefinite. Amazon non ha alcuna responsabilità relativamente alla conformità o meno del Fornitore o dell’utente alle Condizioni EULA predefinite.

13.7. Technician Edition. Il presente Articolo 13.7 è applicabile a condizione che l’utente abbia acquistato l’edizione Technician Edition di una Soluzione. L’utente può consentire al numero di tecnici specificato nelle Condizioni applicabili di utilizzare la Soluzione per eseguire servizi di ottimizzazione e riparazioni su Dispositivi di proprietà di terze parti. Ogni tecnico può installare la Soluzione su un solo Dispositivo di terze parti alla volta e deve rimuovere la Soluzione dal Dispositivo prima di restituire il controllo del Dispositivo al proprietario.

13.8. Piano di protezione. Il presente Articolo 13.8 si applica ai Piani di protezione.

13.8.1. Per “Piano di protezione” si intende un servizio in base al quale un tecnico del Fornitore (un “Addetto”), dietro versamento di una quota di abbonamento distinta, assisterà l’utente nella rimozione di virus o altro malware che infetti il Dispositivo protetto durante il Periodo di abbonamento. I Piani di protezione vengono venduti in combinazione con determinate Soluzioni antivirus del Fornitore o altre Soluzioni di protezione (ognuna delle quali di seguito denominata “Soluzione di protezione”) e integrano le misure di protezione offerte dalla Soluzione di protezione.

13.8.2. Qualora l’utente richieda l’assistenza del Fornitore ai sensi del Piano di protezione e qualora l’utente e il relativo Dispositivo abbiano diritto a ottenere assistenza ai sensi dell’Articolo 13.8.3, il Fornitore si impegna a compiere ogni sforzo ritenuto commercialmente ragionevole al fine di assistere l’utente nella rimozione di virus o altro malware che infetti il Dispositivo dell’utente. Con la presente, l’utente conferma, riconosce e accetta che gli sforzi del Fornitore possano non essere sufficienti a rimuovere determinati virus o altro malware dal Dispositivo dell’utente e che il Fornitore, durante l’erogazione del servizio di assistenza, possa alterare, eliminare o danneggiare i dati presenti nel Dispositivo dell’utente, modificare le impostazioni del Dispositivo o interferire in altro modo con il corretto funzionamento del Dispositivo dello stesso.

13.8.3. Il Piano di protezione copre: (i) esclusivamente il Dispositivo per cui l’utente ha acquistato la Soluzione di protezione correlata e non può essere trasferito ad altri Dispositivi; ed (ii) esclusivamente virus e altro malware che infettino il Dispositivo durante il Periodo di abbonamento, dopo che l’utente ha scaricato e installato la Soluzione di protezione nel Dispositivo e mentre la Soluzione di protezione era in esecuzione con definizioni dei malware aggiornate. Il Fornitore ha il diritto di interrompere il Piano di protezione senza preavviso qualora determini a suo ragionevole giudizio commerciale che l’utente abbia richiesto o ricevuto assistenza ai sensi del Piano di protezione per un Dispositivo non coperto dal Piano di protezione, abbia trasferito o tentato di trasferire il Piano di protezione a un’altra persona fisica o giuridica o abbia altrimenti violato i termini e le condizioni del Piano di protezione.

13.8.4. Il Fornitore, durante la fornitura del supporto previsto dal Piano di protezione, potrebbe richiedere l’accesso remoto al Dispositivo dell’utente e/o potrebbe richiedere all’utente di installare il Software di assistenza. In tal caso, l’utente riconosce e accetta che è applicabile l’Articolo 13.10. Qualora l’utente non sia in grado o non intenda fornire l’accesso remoto al Dispositivo e/o scaricare e installare il Software di assistenza nel Dispositivo o attenersi ad altre istruzioni del Fornitore o dell’Addetto o qualora il Fornitore determini che il Dispositivo dell’utente non abbia diritto a ottenere assistenza ai sensi del Piano di protezione, il Fornitore non erogherà il servizio previsto dal Piano di protezione. Il Fornitore può (ma non è tenuto a) indirizzare l’utente a un servizio in base al quale il Fornitore o un suo subappaltatore, a fronte di un pagamento, erogherà un servizio di assistenza.

13.9. Supporto tecnico Premium. Il presente Articolo 13.9 si applica ad Avast Total Care, AVG Premium Tech Support e altri servizi di supporto tecnico (ognuno dei quali di seguito denominato “Supporto tecnico Premium”) che il Fornitore vende separatamente dalle proprie Soluzioni software e tramite il quale il Fornitore può aiutare l’utente a installare, configurare o risolvere i problemi di un’ampia varietà di prodotti software e/o apparecchiature o sistemi, inclusi PC, Mac, tablet, cellulari o qualsiasi altro dispositivo di elaborazione personale, router wireless, modem via cavo o altri router, stampanti, fotocamere digitali, lettori multimediali, Smart TV e lettori DVD/Blu-Ray.

13.9.1. L’Addetto, durante la fornitura del Supporto tecnico Premium, metterà in atto ogni sforzo ritenuto commercialmente ragionevole al fine di fornire assistenza in relazione ai problemi che si sono verificati. Tuttavia, a causa della varietà e della complessità delle tecnologie disponibili sul mercato, l’Addetto potrebbe non essere in grado di risolvere i problemi. Questo potrebbe ad esempio includere i problemi derivanti da errori software o hardware non ancora risolti dal produttore o problemi correlati alla configurazione delle apparecchiature che rendono impossibile o irragionevolmente difficile per l’Addetto diagnosticare e risolvere in modo adeguato il problema. Di conseguenza, l’utente riconosce e accetta che gli sforzi del Fornitore potrebbero non essere sufficienti a risolvere i problemi identificati o che tali problemi potrebbero non essere risolti in modo tempestivo.

13.9.2. L’Addetto, durante la fornitura del Supporto tecnico Premium, potrebbe richiedere l’accesso remoto al Dispositivo dell’utente e/o potrebbe richiedere all’utente di installare il Software di assistenza. In tal caso, l’utente riconosce e accetta che si applica l’Articolo 13.10. Qualora l’utente non sia in grado o non intenda fornire l’accesso remoto al Dispositivo e/o scaricare e installare il Software di assistenza nel Dispositivo o attenersi ad altre istruzioni del Fornitore o dell’Addetto o qualora il Fornitore determini che il Dispositivo dell’utente non abbia diritto a ottenere assistenza ai sensi dell’abbonamento per il Supporto tecnico Premium, il Fornitore non erogherà il Supporto tecnico Premium.

13.10. Accesso remoto; Software di assistenza

13.10.1. Accesso remoto. Il Fornitore o un Addetto, durante la fornitura dei servizi previsti dal Piano di protezione, nell’ambito del Supporto tecnico Premium o in connessione con altri servizi, potrebbe avere l’esigenza di connettersi all’apparecchiatura dell’utente, e di assumerne il controllo, allo scopo di risolvere i problemi che si sono verificati. In connessione con questa sessione di connessione remota:

(a) L’Addetto può avere l’esigenza di eseguire vari script nell’apparecchiatura, apportare modifiche alla relativa configurazione, installare e disinstallare il software e apportare altre modifiche all’apparecchiatura e/o alle impostazioni software dell’apparecchiatura, come richiesto per la risoluzione dei problemi. L’utente riconosce che l’Addetto può (ma non è tenuto a) installare e rimuovere vari strumenti software proprietari e di terze parti, qualora l’Addetto lo ritenga necessario per fornire assistenza in relazione ai problemi che si sono verificati. Gli elementi di tale software sono protetti dalla legge, inclusa la legislazione relativa al copyright.

(b) L’utente riconosce e accetta che, autorizzando l’Addetto a stabilire una sessione di connessione remota, concede al Fornitore (nonché ai partner e ai collaboratori che operano per conto del Fornitore) un accesso completo o limitato all’apparecchiatura, al software e alla rete (a seconda della configurazione dell’apparecchiatura, del software e della rete) e autorizza il Fornitore ad apportare le modifiche descritte in precedenza o altrimenti consigliate dall’Addetto durante la fornitura della Soluzione. L’utente riconosce e accetta che l’Addetto, o l’utente stesso operando per conto dell’Addetto, può alterare, eliminare o danneggiare il software o i dati nel dispositivo, modificare le impostazioni dell’apparecchiatura, del software o della rete oppure interferire in altro modo con il corretto funzionamento dell’apparecchiatura, del software o della rete.

(c) L’utente riconosce e accetta che l’Addetto potrebbe avere accesso a tutte le informazioni archiviate nel Dispositivo. Gli Addetti sono addestrati ad accedere solo alle informazioni necessarie per risolvere i problemi per cui è stata richiesta assistenza. L’utente è comunque tenuto a restare davanti allo schermo del Dispositivo per osservare le azioni dell’Addetto mentre questo fornisce la Soluzione per il dispositivo. È possibile interrompere in qualsiasi momento la sessione di supporto in diretta informando l’Addetto o disconnettendo la sessione di connessione remota.

13.10.2. Software di assistenza.

(a) Il Fornitore o un Addetto, come condizione per la fornitura dei servizi previsti dal Piano di protezione, dal Supporto tecnico Premium o di altro tipo, può richiedere di scaricare e installare sul Dispositivo un programma software (“Software di assistenza”) per consentire all’Addetto di ottenere l’accesso remoto al Dispositivo, raccogliere informazioni sul Dispositivo e sulle relative operazioni, diagnosticare e correggere il problema e modificare le impostazioni del Dispositivo. L’utente può anche essere tenuto a seguire altre istruzioni fornite dal Fornitore o da un Addetto.

(b) Se l’utente o un Addetto installa il Software di assistenza su un Dispositivo, tale Software di assistenza:

(i) Può richiedere l’attivazione nel Dispositivo da parte dell’utente. Se non si completa il processo di attivazione entro il periodo di tempo richiesto dall’Addetto o come specificato dal Software di assistenza, il Software di assistenza può smettere di funzionare finché non viene completata l’attivazione.

(ii) Può comunicare periodicamente con i server del Fornitore (o di un relativo partner o collaboratore) per: (i) garantire che l’utente riceva tutti i servizi e il software a cui ha diritto nell’ambito della Soluzione; (ii) consentire all’utente di avviare tempestivamente una sessione di chat con un Addetto nell’ambito della Soluzione; oppure (iii) fornire l’accesso a determinati strumenti self-service nell’ambito della Soluzione.

(iii) Può essere eseguito continuamente nel Dispositivo per impostazione predefinita ed eseguire varie attività in background che garantiscono il corretto funzionamento del Dispositivo. Durante l’esecuzione, può raccogliere vari dati sul Dispositivo, tra cui specifiche tecniche, informazioni sul sistema operativo, software, aggiornamenti e upgrade scaricati e/o installati, disponibilità e stato di software di sicurezza, backup e firewall, vari identificatori univoci, messaggi di errore del sistema e del software, stato delle connessioni di rete, periferiche e altri dispositivi connessi e ulteriori informazioni e dati di questo tipo. Queste informazioni consentono al Fornitore di evitare numerosi problemi comuni che possono verificarsi, oltre che di identificare rapidamente i problemi per cui l’utente potrebbe richiedere il supporto del Fornitore.